Articoli e Notizie

È GIÀ CAMPIONATO

06/10/2020



image

È GIÀ CAMPIONATO
Si torna in campo. Otto mesi di stop e poi il Guerriero nel giro di tre giorni si trova due partite da disputare a distanza ravvicinata. Sicuramente a livello fisico una situazione probante, ma appunto, dopo un periodo lungo di lontananza dal campo, per i giocatori è sicuramente un piacere ritornare già sul rettangolo verde.
Ancora di più, dopo la bella vittoria all’esordio con il Breno. Un cinico 3-0 frutto di una bella prestazione a dispetto di un avversario che aveva già disputato 180’ ufficiali. Così come per il Guerriero invece l’avversario di domani, il Real Calepina, domenica è sceso in campo per la prima volta. Anche qui gli avversari di turno, lo Scanzorosciate, è rimasto a 0 reti, ma anche i ragazzi di mister Carminati non sono riusciti ad andare in gol. O meglio, quando l’hanno fatto, con il solito Giangaspero, la rete è stata annullata per un dubbio fuorigioco. Ci sarà quindi voglia anche per la Real Calepina di trovare gol e vittoria, soprattutto essendo la prima di fronte al proprio pubblico e all’esordio in Serie D dopo la fusione in estate tra Telgate, vincitore del girone C di Eccellenza, e Atletico Chiuduno Grumellese. Come sempre però, mai farsi ingannare dal fatto che si affronta una neopromossa. I bergamaschi infatti dispongono di un organico di grande livello. In rosa, grazie anche ad un importante mercato estivo, sono presenti giocatori come Okyere, incontrato con la maglia della Pergolettese due stagioni fa, Giangaspero, autentico trascinatore delle ultime stagioni dello Scanzorosciate, e anche l’ex Gestra, faro del centrocampo a 5 di mister Carminati che, salvo sorprese, opterà per il classico 3-5-2.
Guerriero che come sempre però bada al suo, alla ricerca, oltre che del risultato, di una prestazione convincete abbinando vittoria e tre punti quindi. Fondamentale, come ricorda mister Ciceri, sarà ritrovare le giuste forze dopo l’impegno di domenica.  

“Siamo di fronte ad un’evidente anomalia, che però è anche un piacere, rappresentata dal dover disputare due partite ravvicinate dopo un lungo periodo di stop. Le incognite già sono parecchie di per sé ad ogni inizio stagione, ora ancora di più quindi. In questa categoria è fondamentale essere al 100% per disputare un’ottima partita e per questo cercherò di capire quali saranno i giocatori più pronti e adatti al prossimo impegno, allenandoci anche lunedì per recuperare le energie e proseguire nel percorso preparatorio di chi ha giocato di meno domenica. La speranza per domani è di migliorarsi sempre. Vogliamo intraprendere un percorso di crescita, non nel risultato ovviamente, ma sulla prestazione perché ci sono aspetti in cui dobbiamo crescere ancora. Speriamo di confermare il più possibile voglia di vincere, atteggiamento e compattezza messi in campo. Va migliorata invece la qualità del gioco, trovando quei flussi che possono contraddistinguere le nostre caratteristiche principe. Da una prestazione positiva c’è sempre a mio avviso più opportunità di vittoria, che in questo caso potrebbe arrivare con una squadra che ha già un’alchimia positiva nonostante sia una novità in Serie D. Una società che ha costruito un organico con giocatori che in categoria sono una garanzia assoluta, forti e pronti. È la prima di tante trasferte complicate dove sarà messa a dura prova la resistenza della squadra. Non vedevamo l’ora di partire, ora ci troviamo davanti ostacoli interessanti”.

LE ALTRE PARTITE DEL GIRONE B:
Brusaporto-Sporting Franciacorta
Seregno-Scanzorosciate
Villa Valle-Virtus Ciserano Bergamo

Classifica: Caravaggio e Crema 6; Casatese 4; Fanfulla*, Sporting Franciacorta*, Seregno*, Tritium, NibionnOggiono e Vis Nova Giussano 3; Real Calepina*, Scanzorosciate*, Sona, Desenzano Calvina e Breno 1; Brusaporto*, Virtus Ciserano Bergamo*, Villa Valle* e Ponte San Pietro 0
*una partita in meno
#forzavecchiocuorebianconero