Articoli e Notizie

GEOMETRIE PER IL GUERRIERO

10/12/2020



image

GEOMETRIE PER IL GUERRIERO
È arrivato in estate come uno dei colpi più importanti della campagna acquisti del Fanfulla e, partita dopo partita, sta conquistato il cuore di tutti i tifosi che, seppur a distanza visti gli stadi chiusi, ne stanno ammirando le qualità tecniche e umane. 
Sono bastate 5 presenze e 335’ giocati a Sergio Guerrini per essere accolto a pieno dal mondo bianconero. Dopo le esperienze tra Pavia e Fiorenzuola, il centrocampista classe 1999 di Mulazzano è arrivato a Lodi per andare a rinforzare un centrocampo fatto di grandi nomi per la categoria e di giovani che avevano già dimostrato il proprio valore nella stagione a metà del 2019-2020. Ora il “reparto di mezzo” del Guerriero conta, oltre a Guerrini, capitan Brognoli, Laribi, Bertelli e l’ultimo arrivato Palmieri. 

“È una concorrenza importante quella che mi trovo davanti. Rimane però bello potersi confrontare con giocatori di assoluto rilievo per la categoria. È anche un modo per poter imparare qualcosa in più da chi ha una maggiore esperienza. Come penso di poter raccogliere più spazio possibile? Con il lavoro duro spero di ritagliarmi tanti minuti”.

Come detto, prima del Guerriero, Guerrini ha vissuto stagioni importanti in prima squadra con le maglie del Pavia e del Fiorenzuola, affrontando proprio il Fanfulla in almeno un paio di occasioni con entrambe le società. Per il 21enne centrocampista ci sono però delle differenze tra le due precedenti realtà e quella che sta vivendo con i bianconeri.

“Con le altre due società mi sono trovato sicuramente bene, ma qui a Lodi si respira un forte attaccamento alla maglia. Uno spirito, una forza che ti porta in tutte le situazioni a tirare fuori quel qualcosa in più che risulta poi fondamentale”.

Domenica a Casatenovo riparte la stagione del Guerriero, fermo, parlando di partite ufficiali, dal 1 novembre quando arrivò il 5-0 sul Desenzano Calvina. Quaranta giorni circa che hanno cambiato l’organico di mister Ciceri, con appunto l’aggiunta di Palmieri e gli addii a centrocampo di Selmi e Zazzi, ma anche a livello fisico una ripresa dopo un periodo di soli allenamenti è sicuramente un forte punto di domanda.

“Un’incognita per il fisico lo è di certo una ripartenza dopo più di un mese senza partite. Allo stesso tempo però ci siamo allenati molto e bene, ci stiamo preparando davvero al meglio per il nuovo inizio di domenica”.
#forzavecchiocuorebianconero