Articoli e Notizie

LA PRIMA DEL 2021

05/01/2021



image

LA PRIMA DEL 2021
Nuovo anno, nuove insidie per il Guerriero. A due settimane esatte dalla vittoria prenatalizia per 1-0 sul campo dello Scanzorosciate, i bianconeri domani affronteranno alle 14.30 un’altra contendente bergamasca. Al Restelli di Tavazzano arriverà infatti la Virtus Ciserano Bergamo, formazione nata solamente due stagioni fa dalla fusione di Virtus Bergamo e Ciserano.
Dopo il campionato 2019-2020 chiuso appena sotto la metà della graduatoria, l’estate scorsa ha visto diversi cambiamenti per i rossoblu. Il primo in panchina, con l’arrivo di mister Del Prato, che aveva chiuso una stagione positiva a Brusaporto, al posto di Curioni, a cui si sono aggiunti gli arrivi di giocatori d’esperienza, come Muchetti, Delcarro e Confalonieri, e giovani, tra cui Nessi e l’ex RC Codogno Spini rifinitore alle spalle delle punte nel 4-3-1-2 di base, che sono andati a sommarsi ai prodotti della cantera che sempre ha sfornato giocatori utili poi in prima squadra. Il campionato però per ora ha visto la Virtus Ciserano Bergamo andare a due velocità. Nelle prime quattro partite infatti è arrivato un solo punto, a seguito del pareggio per 2-2 con il Villa Valle, gara disputata con alcuni giorni di ritardo visto il rinvio iniziale, e le tre sconfitte consecutive per 1-0 con Seregno, all’esordio in campionato nonostante il calendario indicasse già la seconda giornata, Brusaporto e Desenzano Calvina. Sul campo della Casatese alla quinta invece la prima vittoria per 2-1, a cui ha fatto seguito il 4-1 patito in casa con lo Sporting Franciacorta. Si arriva poi all’ultimo mese, quello del cambio definitivo di passo: vittoria 2-0 sullo Scanzorosciate, 0-0 in casa del NibionnOggiono e altra vittoria, 3-1, con il Sona prima della pausa. Sette punti su 9 disponibili, e sugli 11 ottenuti sino ad ora, raccolti nelle ultime tre. Vittorie, punti e anche pochi gol subiti, 11 in tutto sino ad ora a fronte di 12 fatti, con Bonfanti, Esposito, Nessi e Confalonieri a quota 2 e Muchetti a 1, che rilanciano la Virtus Ciserano Bergamo come una delle squadre da tenere maggiormente sott’occhio.
Fanfulla che invece inaugura l’anno nuovo ancora a Tavazzano, dove aveva esordito in campionato il 4 ottobre con il Breno (anche in quel caso, come nelle tre partite alla Dossenina, non erano arrivate reti al passivo visto il 3-0 finale). Quella appena vissuta è stata una settimana di cambiamento, con gli addii nel giro di pochi giorni di Colombi e Mangiarotti. Tutto da scoprire quindi l’atteggiamento offensivo di domani del Guerriero, reduce da due 1-0 consecutivi che l’hanno lanciato subito alle spalle del quartetto di testa a -2. 

La Virtus Ciserano Bergamo è una squadra molto organizzata e ben allenata. I tre giocatori davanti hanno grande imprevedibilità e si completano, mentre la solidità degli altri due reparti ha permesso loro di subire un solo gol, peraltro irregolare, nelle ultime tre gare. Purtroppo, noi ci arriviamo con alcune defezioni importanti, e oltretutto senza la possibilità di giocarla nel nostro tempio, che finora ci ha visto protagonisti solo di grandi prestazioni. Ma d'altronde questa stagione è all'insegna delle anomalie, e già andare in campo è una fortuna da valorizzare. Per raggiungere un risultato positivo saremo chiamati a mettere sul campo tutto quello che abbiamo, forse anche di più di quello che abbiamo espresso fino ad oggi.

LE ALTRE PARTITE DEL GIRONE D:
Breno-Real Calepina
Caravaggio-Seregno
Crema-Desenzano Calvina
NibionnOggiono-Scanzorosciate
Ponte San Pietro-Sporting Franciacorta
Sona-Casatese
Tritium-Villa Valle
Vis Nova Giussano-Brusaporto

Classifica: Crema, Seregno, Real Calepina e Casatese 18; Fanfulla 16; Sporting Franciacorta e Brusaporto 14; NibionnOggiono 13; Villa Valle e Desenzano Calvina 12; Virtus Ciserano Bergamo e Sona 11; Caravaggio 10; Vis Nova Giussano 7; Breno e Ponte San Pietro 6; Tritium e Scanzorosciate 5
#forzavecchiocuorebianconero