Articoli e Notizie

DE CARLI AL MILAN

02/02/2021



image

DE CARLI AL MILAN
Un’offerta a cui non si poteva dire di no. E un ulteriore segno da parte del Fanfulla della sua volontà, e della sua bravura, nel valorizzare i giovani a sua disposizione. Nella serata di ieri, martedì, c’è stato, pochi prima minuti della fine del mercato dei professionisti, lo scambio di documenti che ha portato il classe 2003 del Guerriero Pietro De Carli al Milan. 
Un’opportunità importantissima per il 17enne che con i colori bianconeri ha vissuto momenti ed emozioni sicuramente di rilievo al suo primo anno tra i grandi. Arrivato la scorsa estate dall’Accademia Inter, De Carli poco alla volta nella fase di preparazione estiva si è conquistato spazio nello scacchiere di mister Ciceri, andando spesso a segno nelle amichevoli congiunte. Ma non solo. Perché la prima rete della stagione 2020-2021 del Fanfulla porta proprio la sua firma, nel 3-0 al Tavazzano sul Breno è stato De Carli con un diagonale al 10’ della ripresa a portare avanti il Guerriero aprendo poi la strada alla cavalcata bianconera di quella giornata. Fanfulla che non ha voluto privare il giovane attaccante di una nuova avventura di questo tipo, accordandosi subito con il Milan. 
Mesi di crescita di cui De Carli sicuramente non si scorderà come ammesso dal giovane attaccante che nella giornata di oggi ha salutato al Restelli compagni e staff prima di intraprendere la nuova avventura.

“Per iniziare vorrei ringraziare tutti per questi mesi passati con un gruppo fantastico. Ringrazio la società e soprattutto il mister per le opportunità che mi ha offerto, gli insegnamenti che mi ha dato e per aver sempre creduto in me. Inoltre, vorrei fare un ringraziamento speciale ai veterani della squadra per avermi sempre aiutato e si sono sempre resi disponibili in tutto. Sono stati fondamentali per me perché mi hanno permesso di crescere e di approcciarmi al meglio al campionato di Serie D che non avevo mai disputato. Ho vissuto sei mesi importanti al Fanfulla, che non dimenticherò di certo, dove ho creato legami d’amicizia che porterò avanti nel tempo. Ho solo un dispiacere, non essere riuscito a giocare alla Dossenina sostenuto dai tifosi sugli spalti. Continuerò a seguire la squadra anche a distanza e a tifare per lei, sono un grande gruppo che sicuramente si toglierà tante soddisfazioni”.

Un grande traguardo per De Carli ma anche per il Fanfulla, che ha subito capito le potenzialità del giocatore assicurandoselo nella finestra di mercato estiva dandogli poi la possibilità di allenarsi subito in prima squadra concedendogli minuti importanti. Una politica di valorizzazione dei giovani che quindi prosegue, che non si arresta e continuerà anche in questi mesi. Ne è esempio, oltre al caso di De Carli, l’esordio negli scorsi mesi di giocatori della Juniores Nazionale come Federico Baggi e Ahmed Sanogo, ora stabilmente in prima squadra, e la continuità avuta, dopo la grande stagione 2019-2020, di Davide Bernardini, ormai fondamentale nello scacchiere di mister Ciceri. Non dimentichiamo poi altri giocatori del vivaio come Stefano Bernardini, Haron Mouddou, per lui anche una presenza da titolare, e numerosi altri elementi della Juniores Nazionale costantemente monitorati per essere poi inseriti nel gruppo “dei grandi” appena possibile. Ma non solo, perché anche tutto il settore giovanile anno dopo anno sta salendo di livello. Nel mirino di altre squadre professionistiche sono infatti finiti diversi piccoli Guerrieri che stanno crescendo sotto la guida di allenatori ed istruttori che possiedono le massime competenze. 
#forzavecchiocuorebianconero