Articoli e Notizie

SUBITO IN GRUPPO

11/03/2021



image

SUBITO IN GRUPPO
È passato solo un mese dal suo arrivo e ha già dimostrato di essersi calato a pieno nelle dinamiche della squadra conquistandosi nelle ultime due partite anche spezzoni e minuti importanti in fasi cruciali del match. Per il giovane esterno difensivo Umberto Agnelli è più che positivo il bilancio dal suo arrivo al Fanfulla. La presentazione ufficiale lo scorso 9 febbraio dopo l’addio alla Folgore Caratese con cui aveva militato per una stagione e mezza. L’approdo al Guerriero, un sogno per lui che è nativo lodigiano essendo residente a Cavenago con la famiglia, rappresenta un traguardo importante per dimostrare di valere la categoria in una squadra con tanto talento e giocatori di livello. Dal gruppo è stato subito ben accolto, così come in prima persona il classe 2000 si dice soddisfatto dei primi giorni in bianconero.

“Qui al Fanfulla mi sto trovando molto bene. Da quando sono arrivato sono stato accolto davvero al meglio, non solo dalla squadra ma anche da parte di tutta la società. Mi hanno subito fatto sentire come se fossi a casa”.

Dopo le prime tre gare in cui non è stato chiamato in causa, domenica 28 febbraio con il Villa Valle l’esordio. Primi 15’ in campo nell’assedio finale alla porta della formazione bergamasca. E proprio da un cross di Agnelli è nata la situazione più pericolosa, con il cross su cui si è avventato di testa Pascali a cui solo un miracolo di Pisoni ha negato la gioia del gol. Domenica a Seregno invece ha ben figurato sempre negli ultimi 20’ con il Fanfulla ridotto già in nove per le espulsioni di Baggi e Serbouti.

“Nelle ultime partite il mister mi ha dato la possibilità di scendere in campo in momenti importanti e di mettere a disposizione della squadra tutto quello che posso dare. Rispetto alla mia precedente esperienza alla Folgore Caratese il modo di giocare è sicuramente diverso: per questo sto lavorando allenamento dopo allenamento per perfezionare i concetti che mister Ciceri chiede durante gli allenamenti”. 

Importante per la crescita di Angelli è anche la presenza di compagni dalla comprovata esperienza che non possono far altro che permettere al 21enne lodigiano di migliorarsi settimana dopo settimana.

“Sicuramente la vicinanza di giocatori così esperti può solamente che aiutarmi a migliorarmi su diversi aspetti, sia a livello tattico ma soprattutto sulla giusta mentalità con cui affrontare allenamenti e partite. Qualcosa che sicuramente può fare la differenza”.

Domenica alla Dossenina nel recupero con il Real Calepina ci sono in palio punti importanti. Una vittoria permetterebbe al Guerriero di superare quota 30 ed avvicinarsi alla quinta posizione proseguendo poi per un calendario che prevede, dopo i bergamaschi, gli impegni con Brusaporto, Desenzano Calvina, Casatese e Sporting Franciacorta. Tre punti d’oro quindi in palio domenica contro un’altra formazione che punta a tornare nelle parti alte della graduatoria.

“Io e tutta la squadra stiamo lavorando duramente ogni allenamento per essere nella miglior condizione possibile in vista della partita che ci attende. Ogni incontro non è mai facile, ha sempre delle insidie, ma sapremo superarli stando tutti insieme, uniti. Ci mancano i tre punti dopo i pareggi con Breno e Villa Valle e la sconfitta a Seregno. Abbiamo quindi l’opportunità di riscattarci e di stare aggrappati alla zona playoff. Sarà quindi fondamentale arrivare preparati e con la giusta mentalità”.
#forzavecchiocuorebianconero