Articoli e Notizie

PER MANTENERE LA ROTTA

24/04/2021



image

PER MANTENERE LA ROTTA
Dopo il bresciano ed il bergamasco delle ultime settimane, sarà il territorio veneto ad ospitare il Fanfulla. Nella giornata di domani alle 15 i bianconeri affronteranno il Sona in un altro scontro cruciale in vista della volata finale. Partita complicata per tanti motivi, una lunga lista di criticità che i giocatori del Guerriero sono comunque pronti a stracciare per conquistare l’ottava vittoria consecutiva.
Partiamo dagli avversari. Con i suoi 35 punti, il Sona può considerarsi tutto tranne che tranquillo. Incredibile, perché solitamente 15 risultati positivi in stagione, tra vittorie e pareggi, valgono almeno i playout. Immaginarsi ora con ancora 7 gare da disputare. E invece il Sona si trova a giocarsi la salvezza diretta, con un solo punto di vantaggio sulle posizioni che valgono gli spareggi salvezza. Sabbie mobili da cui si sono tolti i veneti di mister Damini grazie ad un girone di ritorno sino ad ora di rilievo, con ben 5 vittorie in 10 gare. Tre punti arrivate grazie ad una serie positiva nelle ultime 7 gare, interrotta solamente dalla doppia sconfitta con Brusaporto e Sporting Franciacorta, impostesi rispettivamente 2-0 e 3-2. Le 5 vittorie sono arrivate invece con Real Calepina, 1-0, Desenzano Calvina, 2-1, Villa Valle, 4-3, Virtus Ciserano Bergamo, 2-1, e Casatese sette giorni fa, 3-2 il finale. Le prime 3 di ritorno invece non erano andate altrettanto bene viste le sconfitte per 2-0 con Breno e Seregno ed il pareggio per 2-2 sul campo del Caravaggio. Un girone di ritorno finora da 16 punti, la terza miglior squadra dietro proprio al Guerriero e al Seregno capolista. A far fronte a 10 partite fruttifere, fa da contraltare invece un’andata da 19 punti, con vittorie su Desenzano Calvina, 1-0, Villa Valle, 4-0, Sporting Franciacorta, 1-0, Casatese, 2-1, e come tutti sanno Fanfulla, mentre a dominare erano state le sconfitte, 8. Un cambio di marcia dato anche dal mercato e dall’arrivo di mister Damini che ha dato un nuovo equilibrio: fuori tra gli altri Galazzini, Calabrese, Strada, Cortese e, ultimi in ordine di tempo, Tomasini, Da Mota e Segalina. Dentro invece Rossi, Brizzi, Zingertas, Duguet, Multari, Scamperle, Rosa, oltre a Maicon. Non ci soffermiamo troppo sul terzino brasiliano, e sulla novità delle ultime settimane Enrico Ruggeri, parliamo di campo e risultati, con, in particolare, i 9 gol di capitan Gerevini, uomo in più in questa fase della stagione, a cui seguono Marchesini a 6, Boccalari e l’ex Strada a 5, Dal Cortivo, Duguet e Rasic a 2 e Da Mota, Grazdhani, Dellafiore, Numerato, Valbusa e Zingertas a 1, per un totale di 38 reti fatte e 43 subite. Uomo più pericoloso come detto Gerevini, pronto ad agire alle spalle di Rasic nel 4-2-3-1 di mister Damini subentrato a Tommasoni.
Fanfulla invece che è pronto alla battaglia nonostante le assenze degli squalificati Palmieri e Laribi a cui si aggiunge quella già ben nota di capitan Brognoli. Tre interpreti importanti del gioco di mister Ciceri che in questa settimana ha lavorato per arginare la formazione veneta, per arrivare ad otto vittorie consecutive e, soprattutto, fortificare la seconda posizione in classifica.

“Sono tanti i motivi che mi portano a pensare che quella di domani sia un crocevia importante per lo sviluppo finale del campionato. Numeri alla mano, il Sona nel girone di ritorno è dietro solamente a noi e al Seregno grazie anche alle 5 vittorie nelle ultime 7. Maicon e Ruggeri? Sono concentrato solo sul campo, dove non penso proprio che Ruggeri ci sia. Maicon invece nelle ultime partite l’ho visto in evidente crescita di condizione, quindi dovremo stare molto attenti alle sue sgroppate perché possono essere un fattore nei 90’, in una partita che mi aspetto aperta a continui ribaltamenti di fronte. Venendo a noi, il centrocampo è tornato ad essere il più forte della categoria. Domani mancheranno contemporaneamente i tre componenti che fin dall’Eccellenza lo hanno rappresentato più di tutti. Se dovessimo vincere potremmo mettere pressione alla capolista, servirà un’impresa, ma non abbiamo nulla da perdere e i ragazzi si sono allenati proprio per non lasciare nulla di intentato”.

LE ALTRE GARE DEL GIRONE B:
Real Calepina-Villa Valle 1-2
Breno-Desenzano Calvina
Caravaggio-Brusaporto
NibionnOggiono-Seregno
Ponte San Pietro-Scanzorosciate
Vis Nova Giussano-Virtus Ciserano Bergamo
Tritium-Sporting Franciacorta (rinviata)
Crema-Casatese (lunedì ore 15)

Classifica: Seregno 57; Fanfulla e Casatese 49; NibionnOggiono 44; Desenzano Calvina 43; Brusaporto e Crema 42; Sporting Franciacorta 36; Real Calepina* e Sona 35; Breno, Virtus Ciserano Bergamo e Ponte San Pietro 34; Villa Valle 33; Vis Nova Giussano 31; Tritium** 24; Caravaggio e Scanzorosciate 23
*una partita in più
**una partita in meno
#forzavecchiocuorebianconero