Articoli e Notizie

GEOMETRIE E CRESCITA

06/05/2021



image

GEOMETRIE E CRESCITA
Si è preso le chiavi del centrocampo facendo giostrare il gioco del Fanfulla e strappando palloni agli avversari. Ma anche consensi da parte degli stessi tifosi del Guerriero e di tanti addetti ai lavori che già lo scorso anno, al momento dell’annuncio del suo acquisto, lo avevano definito come uno dei colpi più importanti del mercato bianconero. E Sergio Guerrini, giovane vecchio della rosa bianconera, si sta dimostrando tale. Messi da parte i piccoli problemi fisici accusati ad inizio anno, è stato impiegato con continuità e merito da parte di mister Ciceri che ne ha fatto il perno nel più classico dei 4-3-3. Al momento a livello personale a mancargli è solamente il gol. Ma ad interessare soprattutto al centrocampista di Cevignano sono le prestazioni della squadra che ha dimostrato nell’ultima partita prima dello stop di saper sopperire al meglio alle assenze. A Sona erano ben tre i giocatori ai box per il Guerriero, Brognoli, Laribi e Palmieri, con Guerrini affiancato da Bertelli e con Qeros con il compito di svariare per tutto il campo. 
Assenze che sono passate alla fine inosservate vista l’ennesima grande prestazione del Fanfulla, passato su un campo difficile come quello veneto.

“Penso che questo gruppo abbia dimostrato al meglio che anche nelle difficoltà ha una mentalità forte. Lavoriamo duro in settimana e abbiamo subito ripreso con la stessa mentalità con cui ci eravamo lasciati dopo l’ultima partita giocata a Sona”.

E proprio sulla partita di due settimane fa ritorna Guerrini.

“Nonostante le assenze ognuno di noi ha fatto di tutto per farsi trovare pronto alla chiamata del mister così da poter dare una mano alla squadra. È sicuramente un gran pregio e un nostro punto di forza”.

Dopo il rinvio con il NibionnOggiono, sono ben sei in un mese le partite che attendono il Fanfulla. Il Seregno ora, con una partita in più, è a 9 punti, mentre la zona playoff a 8, con la sesta piazza occupata proprio dai lecchesi dell’ex Lillo avversari il prossimo mercoledì alla Dossenina. Il calendario mette poi di fronte la Vis Nova Giussano, il Ponte San Pietro, il Crema e la coppia al terzultimo e penultimo posto Caravaggio-Tritium. 

“Ad attenderci c’è un mese di fuoco con tante partite. Non dovremo fare troppi calcoli, dobbiamo solamente fare una cosa, pensare partita come partita. Lo abbiamo sempre fatto fino ad oggi e continueremo a farlo anche ora”.

Qualsiasi sarà la posizione finale del Fanfulla al termine del campionato, in molti ricorderanno la stagione 2020-2021. Un’annata atipica, con blocchi e ripartenze. Anche per giocatori come Guerrini, che nonostante sia un classe 1999 la categoria la mastica ormai da tempo, non sono mancate le opportunità per crescere ulteriormente. 

“In un’annata particolare come questa, fatta di continui stop ed incertezze, credo di aver imparato tanto. Ciò lo devo anche e soprattutto ai più esperti che mi hanno dato molti consigli. Adesso mi e ci aspetta un altro step a livello di crescita da fare e passata tutto dal finale di stagione che ci attende”.
#forzavecchiocuorebianconero