Articoli e Notizie

PER RIPRENDERE LA MARCIA

08/05/2021



image

PER RIPRENDERE LA MARCIA
Dopo lo stop della scorsa settimana è tempo di tornare in campo per il Fanfulla. E i bianconeri inaugurano la sessione di partite con calcio d’inizio alle 16 affrontando in trasferta la Vis Nova Giussano, unica squadra a battere i bianconeri alla Dossenina in questa stagione (il Sona lo aveva fatto a Tavazzano). Una partita importante per il Guerriero che può consolidare il secondo posto, prima del recupero di mercoledì con il NibionnOggiono, ma anche conquistare la nona vittoria consecutiva che vorrebbe dire record in coabitazione con il Fanfulla di Verdelli di inizio secolo.
Una partita quindi con tanti spunti di rilievo. Ciò che importa di più è che dopo tante parole ora si tornerà a fare ciò che piace di più a tutti. A giocare.
Di fronte i bianconeri si troveranno una squadra imprevedibile, in piena lotta per la salvezza diretta senza passare dai playout, ma che in stagione ha raccolto punti importanti con squadre che occupano i primi posti. Basti guardare la scorsa domenica, quando la Casatese, soprattutto nel finale, ha faticato e non poco per portare a casa l’1-1 finale. Nel girone di ritorno la Vis Nova Giussano ha portato a casa 3 vittorie, 5-1 al Caravaggio, 1-0 alla Real Calepina e anche allo Sporting Franciacorta. Dopo i 3 punti con i bresciani sono arrivate le sconfitte senza reti con Brusaporto e Virtus Ciserano Bergamo e il già citato pari di Casate. Le altre sconfitte sono giunte con la Tritium, 2-1, Crema, 3-1, Breno, 2-1, Seregno, 3-0, Desenzano Calvina, 2-1, e Villa Valle, 4-1. Dieci punti in tutto il girone di ritorno, mentre quelli durante l’andata sono stati 22 (erano 14 prima dell’incontro con il Fanfulla che ha aperto una striscia di risultati utili con 2 vittorie e altrettanti pareggi in 5 gare). Un andamento ondivago quello della formazione di mister Mastrolonardo, che fuori casa ha conquistato 19 punti mentre in casa al momento è ferma a 13. Dal punto di vista realizzativo, è poco più di 1 la rete per partita, 32 in tutto in 29 gare, 49 quelle al passivo, con Valtulina autore di 6 gol, Cazzaniga e Fall a 5, Fadda, Proserpio e Comi a 3, Dugnani, Gnaziri, Niang, Orellana Cruz, Redaelli e Tremolada a 1. Durante il lungo mercato invernale qualcosa è cambiato in seno alla rosa della formazione brianzola, con Brighenti, Lacchini, Niang e Comi, quest’ultimo ovviamente che tutti i tifosi del Fanfulla conoscono, che hanno lasciato la Vis Nova Giussano per accasarsi soprattutto in Eccellenza, mentre a rinforzare la rosa, oltre a Schingo dalla Vogherese e Fall dalla Casatese, incontrati nel match d’andata, sono arrivati Corti dalla Folgore Caratese e Miglivacca dall’Accademia Gaggiano. Una formazione da sempre imprevedibile quella di Mastrolonardo che, come fatto nella scalata dalla Prima Categoria, ha sempre mutato sistema di gioco in base agli avversari e alle situazioni, con una base però sempre improntata sul 4-3-1-2.
Ma anche il Fanfulla nella striscia aperta di vittorie ha dimostrato di poter cambiare interpreti e sistemi senza risentirne, superando spesso le assenze pesanti come per esempio a Sona. Lo stop a causa delle positività da Cavod19 ha portato a tante parole e situazioni che esulano dal contesto di gioco, con la squadra rimasta ben compatta e pronta ad affrontare il nuovo ostacolo in questa volata finale da sei partite in un mese. Proprio quello che vuole mister Ciceri, con il pensiero che deve essere solo sul campo.

“Siamo ad un passo da un record che in 113 di gloriosa storia calcistica il Fanfulla solo in una stagione è stato raggiunto. A me interessa solo questo. Anzi, mi fa rabbia che nessuno parli di questa bellissima occasione. La Vis Nova Giussano è una squadra a cui in campo piace comandare la gara, risultando l’unica ad essere riuscita ad espugnare il nostro fortino in questo campionato. Guardando i numeri, sono terzi per quanto riguarda il possesso palla e quarti per il numero di passaggi effettuati a gara, certificando quindi la loro propensione a prendere in mano le redini della partita. Negli ultimi due incontri hanno però raccolto poco rispetto alle numerose occasioni pericolose create che vanno a denotare uno stato di salute. Per quanto riguarda noi, è arrivato il momento di buttare sul campo tutto ciò che abbiamo dentro”.

LE ALTRE PARTITE DEL GIRONE B:
NibionnOggiono-Villa Valle
Breno-Sporting Franciacorta
Caravaggio-Casatese
Crema-Scanzorosciate
Ponte San Pietro-Sona
Real Calepina-Brusaporto
Seregno-Desenzano Calvina
Tritium-Virtus Ciserano Bergamo (rinviata)

Classifica: Seregno 61; Fanfulla* 52; Casatese 50; NibionnOggiono 48; Desenzano Calvina e Crema 46; Brusaporto* 42; Virtus Ciserano Bergamo 40; Breno e Sona 38; Ponte San Pietro e Sporting Franciacorta* 37; Real Calepina 35; Villa Valle* 34; Vis Nova Giussano 32; Caravaggio 26; Tritium***24; Scanzorosciate 23
*una partita in meno
***tre partite in meno
#forzavecchiocuorebianconero