Articoli e Notizie

VITTORIA = PLAYOFF

16/05/2021



image

VITTORIA=PLAYOFF
Tre gol nella prima frazione che valgono l’accesso agli spareggi promozione per il Guerriero che supera il difficile ostacolo rappresentato dal Ponte San Pietro. Tre punti che permettono ai bianconeri di riprendersi subito dopo la sconfitta del recupero con il NibionnOggiono, fortificando così anche la seconda posizione in classifica. Una partita che si sapeva sarebbe stata dura contro una formazione quadrata, pronta a sfruttare il minimo errore dei bianconeri, bravi però a loro volta a concretizzare le occasioni capitategli.
Privo ancora di capitan Brognoli e Baggi, mister Ciceri ridisegna i suoi rispetto al match di mercoledì. Davanti a Cizza ritornano Bernardini e Fabiani titolari oltre ad Agnelli e Pascali. A centrocampo timone affidato a Guerrini, con Palmieri e Laribi ai lati. In attacco invece c’è di nuovo De Angelis con il numero 9 appoggiato da Anastasia e Spaneshi. Parte con un 4-3-3 anche Curioni lasciando però in panchina Ruggeri e Ibe. Davanti quindi il giocatore più avanzato e Moraschi, con i giovani Bonassi e Rota mezzali.

LA PARTITA
Primi minuti di controllo Fanfulla al cospetto di un Ponte San Pietro guardingo e pronto a colpire. E all’8’ quasi ci riesce con Capelli. Dopo la doppietta dell’andata, l’esterno offensivo viene fermato dalla traversa che gli nega il gol sul colpo di testa volto a concretizzare il cross di Ferreira Pinto. Se il Guerriero prova a giocare palla a terra, con sfera da destra a sinistra e viceversa, gli ospiti invece puntano tutto sulle incursioni di Ferreira Pinto e gli inserimenti di Capelli, con Moraschi chiamato a battagliare con Fabiani e Pascali. Ma proprio da una palla rimessa al centro da quest’ultimo nasce l’1-0. Punizione dalla sinistra sul secondo palo, Pascali che al volo cerca un compagno in area ma trova il braccio di Ferreira Pinto. Rigore per il direttore di gara Gallo che De Angelis trasforma con freddezza. Passano solamente 5’ e la sfida si rinnova. Guerrini si incunea in area tra quattro avversari. Ne salta la metà, poi il terzo lo stende. Per Gallo è ancora rigore tra le proteste del Ponte San Pietro, ma De Angelis è glaciale e fa 2-0. Il Ponte San Pietro ci prova d’orgoglio, ma gli unici grandi pericoli inizialmente sono rappresentati dalla conclusione di Capelli smorzata e da quella di Alborghetti messa in corner da Cizza. Al 31’ però l’ennesima azione manovrata dalla destra riapre il match. Moraschi è infatti il primo ad avventarsi sulla palla arretrata di Ferreira Pinto depositando in fondo al sacco. Partita che viene rimessa in discussione, ma al 39’ Pascali riporta a due le reti di distacco. Ci vuole però almeno 1’ prima che il gol venga convalidato perché inizialmente sul tocco del difensore bianconero viene segnalato fuorigioco. Dopo un fitto colloquio tra arbitro e assistente la decisione viene ribaltata con il Guerriero che può festeggiare.
Nella ripresa il Ponte San Pietro non può più stare ad aspettare e cerca quindi con insistenza la via del gol. Al 9’ è Agnelli ad immolarsi sulla conclusione di Capelli, mentre al 18’ Cizza è fondamentale due volte prima che sia Guerrini a respingere con il corpo il tiro a colpo sicuro di Ferreira Punto. Il Guerriero si difende bene ma è anche pronto a pungere in ripartenza. Il più pericoloso al 30’ è Bertelli, entrato 15’ prima, con un tiro dalla lunga distanza che chiama Pagno al tuffo. Alcuni minuti dopo invece due occasioni per Sonzogni. Prima, sull’appoggio di Ferreira Pinto, calcia larghissimo, mentre poco dopo di testa tutto solo appoggia comodamente a Cizza. Nel finale il Guerriero inizia a conquistare metri e campo. Al 40’ Spaneshi conquista un calcio d’angolo importante che, battuto velocemente, porta Palmieri a colpire l’esterno del palo con la complicità di Pagno. Al 43’ la partita rischia però di riaprirsi, con il terzo rigore di giornata, il primo per gli ospiti. Sul dischetto si presenta Capelli che viene però ipnotizzato da Cizza che respinge. Al 46’ ultima occasione ancora per Sonzogni, ma il colpo di testa termina sul palo allontanandosi dalla porta, facendo tirare un sospiro di sollievo ai bianconeri che possono così festeggiare una meritata vittoria.

FANFULLA-PONTE SAN PIETRO 3-1

Marcatori: 18’ pt (rig.) e 23’ (rig.) De Angelis, 30’ Moraschi, 39’ Pascali

FANFULLA (4-3-3): Cizza; Agnelli (39’ st Serbouti), Fabiani, Pascali, Bernardini; Palmieri, Guerrini, Laribi (16’ st Bertelli); Anastasia (46’ st Comi), De Angelis, Spaneshi. A disp. Marchesi, Tourè, Scotti, Cirigliano, Sanogo, Casali. All. Ciceri
PONTE SAN PIETRO (4-3-3): Pagno; Salvi, Alborghetti, Costa, Zambelli (28’ st Sonzogni); Bonassi (28’ st Kritta), Mandelli (37’ st Ibe), Rota (18’ st Ruggeri); Ferreira Pinto, Moraschi, Capelli. A disp. Nozza Bielli, Zenoni, Mara, Brignoli, Ferrari. All. Curioni

Arbitro: Gallo (Castellammare di Stabia)
Assistenti: Piombini-Cardinali (Città di Castello-Perugia)

Note: ammoniti Laribi, Fabiani, Palmieri, Pagno, Costa; angoli 2-6; recupero 3’+4’

GLI ALTRI RISULTATI DEL GIRONE B:
Brusaporto-Breno 2-2
Desenzano Calvina-Real Calepina 1-2
Casatese-Tritium 2-1
Scanzorosciate-Vis Nova Giussano 5-4
Sona-NibionnOggiono 2-0
Sporting Franciacorta-Caravaggio 2-1
Villa Valle-Seregno 0-1
Virtus Ciserano Bergamo-Crema 0-2
#forzavecchiocuorebianconero