Articoli e Notizie

ANCHE SPAVIERO PER L’ATTACCO

05/11/2021



image

ANCHE SPAVIERO PER L’ATTACCO
Dopo Balla, aggiunge anche Tommaso Spaviero alla propria rosa il Fanfulla. Il Guerriero può ora quindi contare su un giocatore dalle grandi qualità e che vanta già diverse presenze anche in Serie C con le maglie di Modena e Pro Sesto. Classe 1999, Spaviero, nativo dell’Oltrepò Pavese, è un attaccante che può essere impiegato sulla trequarti ma anche su entrambe le corsie esterne senza alcuna difficoltà.
Grandi qualità messe in mostra già in giovane età, quando arriva a vestire la maglia del settore giovanile dell’Inter. Nell’estate del 2017 poi il passaggio alla Cremonese dove, oltre ad alcune convocazioni con la prima squadra, si fa notare soprattutto con la selezione Primavera con cui mette a segno una dozzina di reti in meno di 30 presenze. Prestazioni che portano su di lui gli occhi di tante squadre di livello tra Serie C e D. A spuntarla alla fine è il Modena. Siamo nel 2018-2019 e gli emiliani sono nello stesso girone del Fanfulla. E proprio il Guerriero viene punito dall’allora 19enne. Il 24 febbraio al Braglia, all’esordio da titolare dopo alcuni problemi fisici, sblocca la partita dopo soli 5’, trovando poi nella ripresa la doppietta personale. Con il Modena Spaverio conquista poi a fine stagione la promozione in Serie C passando dai playoff. Con i canarini rimane anche in terza serie, trovando la gioia del primo gol da professionista nel febbraio 2020, sempre al Braglia, con avversaria la Sambenedettese. Poi il passaggio alla Pro Sesto e, nell’estate appena passata, al Pont Donnaz. E anche qui trova il modo di andare in rete contro il Fanfulla, nell’amichevole di settembre terminata 1-1. Tra campionato e Coppa Italia invece le presenze raccolte sono 9, con gol proprio due giorni fa in coppa, risultando decisivo nel 2-1 in trasferta sul Novara.
Ora il passaggio al Fanfulla, andando ad arricchire il parco attaccanti di mister Nordi che ora può contare sul classe 1999 oltre che su Balla, Franchini, Sanogo, Mouddou, Austoni e De Carli, già conosciuti in allenamento.

“Mi sono trovato già bene con i miei nuovi compagni, come primo giorno è stato sicuramente positivo. Con il tempo poi conoscerò meglio ognuno di loro, ma parto già da una buona base visto che tanti di loro li conosco già: diversi infatti, oltre a conoscerli in campo per averci giocato contro negli ultimi anni, sono molto vicini a me anche come paese d’origine. Poi la squadra l’ho vista recentemente in amichevole e avevo notato sin da subito degli ottimi singoli, una formazione che gioca bene, tutte motivazioni che mi hanno portato subito a prendere la palla al balzo appena c’è stata l’occasione di venire al Fanfulla. Non me la sono lasciata scappare l’occasione di approdare in una società così importante”.
#forzavecchiocuorebianconero