Articoli e Notizie

CAVENAGO FANFULLA - SANCOLOMBANO 3-2

29/04/2018



image

 

Cavenago Fanfulla vs Sancolambano 3-2 

siamo D un'altra categoria 

GRAZIE RAGAZZI, una stagione inDimenticabile 

Il Guerriero torna subito in serie D, merito di un gruppo forte tecnicamente, mentalmente e fisicamente. Tutto nasce dalla voglia di riscatto del Presidente Barbati,che nel breve ha subito nel Maggio scorso, iniziato a mettere fondamenta importanti ( la panchina a Ciceri, Dg Gandini ,Ds Vanelli e le conseguenti manovre di mercato) 

Il Legnano era il grande favorito, le stoccate del Fanfulla l'hanno presto fatto fuori dalla battaglia, ci hanno provato in successione Verbano e Busto 81, ma nessuno avrebbe mai potuto fermare questo ciclone Bianconero, che Domenica dopo Domenica ha sistemato proprio tutti, anche i cugini questo pomeriggio, trionfanDo nel girone A 

 

LA CRONACA 

Spettatori 1600 circa 

divise classiche coi nostri ragazzi in  Bianconero,consueto assetto tattico 

433 

Ballerini Romano Colombi Zanoni Patrini Laribi Brognoli Battaglino Zingari Mazzini Fall 

 

Palloncini e bandierine bianconere accompagnano lo srotolamento dello striscione raffigurante il logo storico del calcio Fanfulla

al secondo minuto Laribi al volo cerca subito il goal, conclusione a lato 

quinto Zingari impegna Valsecchi, che risponde parando in  due tempi

11esimo Brognoli punizione da una ventina di metri, sorvola la traversa 

22esimo ripartenza bianconera con Zingari che salta Pignatiello e Dragoni, scocca il tiro che fa la barba al palo 

27esimo Fall da posizione favorevole, sciupa il possibile vantaggio 

29esimo per gli ospiti primo tentativo del giovane Squintani, pallone alto sopra la traversa 

31esimo Zanoni viene punito a dismisura dalla direttrice Bianchi di Prato, che giudica un tocco con le mani falloso assegnando così la massima punizione 

Albertini porta in vantaggio gli ospiti 0a1 

33esimo Mazzini per poco non scavalca Valsecchi in uscita disperata dalla porta 

36esimo Fall cade in area dopo il leggero contatto con Dragoni, solo simulazione e ammonizione 

39esimo Ioance con un siluro da fuori area trafigge Ballerini per il doppio vantaggio ospite 

4di recupero 

allo scadere palo di Zingari e palla che termina tra le mani di Valsecchi 

PT 0-2 

 

Fuori Romano entra Arodi 

al sesto accorcia le distanze Laribi, cross di Colombi al bacio 1-2

decimo Arodi viene anticipato sul più bello a tu per tu col portiere 

Cresce l'incitamento di tutto lo stadio, alla ricerca del pareggio 

13simo Mazzini di potenza fa impazzire la Dossenina il suo tiro gonfia la rete GOAL 2-2 

Cinque minuti più tardi sfodera il colpo del k.o Brognoli, che vede respingersi la prima conclusione ma sul seguente rimpallo nulla può Valsecchi GOAL 3-2 

lo stadio grida: "SERIE D SERIE D" 

il Bano non riesce a reagire mentre il Fanfu ha ancora benzina nelle gambe, 25esimo Fall colpisce il palo 

28esimo conclusione centrale di Laribi 

C'è solo il Guerriero in campo, 30esimo cambio Cissè per Mazzini 

32esimo esce Laribi entra Palmieri 

33esimo fuori Colombi entra Oddone 

42esimo Nikolov entra per Brognoli 

45esimo traversa colpita da Cissè 

Charlie annuncia 4 minuti alla serie D 

lo stadio si prepara e al triplice fischio invasione di campo ad abbracciare i Guerrieri 

Ciceri alzato in trionfo, cori con i tifosi, il pres Barbati anche lui sollevato al cielo dalla squadra, tutte immagini di festa 

che proseguiranno anche nei prossimi giorni, SABATO 5 MAGGIO siete tutti invitati al CIRCOLO CERRI nella sede dei Fedellissimi per celebrare le tradizionali premiazioni di fine anno.

 

Interviste post gara 

Battaglino: 

" Grazie a tutti, merito del pubblico D Lodi se siamo riusciti  a fare tutto ciò, noi abbiamo lavorato dal primo giorno in punta di piedi e restando umili, ricevendo da subito il massimo supporto. 

Ora il meritato successo da celebrare, i discorsi sul futuro ci penseremo dai prossimi giorni" 

 

Laribi: 

"siamo stati proprio dei Guerrieri Dentro, lo slogan calza a pennello, vinto partite in 9 uomini, su campi molto ostili e al limite della praticabilità...tutto ciò ti fa crescere e rendere conto del potenziale che hai. quando siamo partiti nessuno ci vedeva come favoriti, siamo stati capaci di costruire mattone dopo mattone qualcosa di memorabile. 

A Lodi mi sono trovato molto bene, felice per la gioia regalata ai nostri numerosi tifosi"