Articoli e Notizie

SCONFITTI MA CON ORGOGLIO

24/02/2019



image

SCONFITTI MA CON ORGOGLIO
Esce tra gli applausi ma questa volta non riesce a conquistare i tre punti il Guerriero che al Braglia di Modena cade vittima dei canarini che si impongono per 4-0. Gli emiliani, ora tornati in piena corsa per la vittoria del campionato vista la clamorosa caduta della Pergolettese con l’OltrepoVoghera, sono cinici e vanno a punire il Fanfulla, soprattutto nel primo tempo, con due ripartenze ad inizio e fine frazione, con in particolare il secondo timbro che smorza il tentativo di pareggio dei bianconeri a tempo ormai scaduto. Fanfulla che arriva al Braglia col classico 4-3-3 con Colnaghi tra i pali, linea difensiva identica a quella di sette giorni fa con Premoli e Patrini sugli esterni e Luoni-Zanoni centrali. In mediana recupera Rossi, con Laribi e Arodi ai lati, mentre anche in attacco non si cambia con Santonocito che parte da destra, Galazzi sull’out di sinistra e Fall come punta centrale. Primi minuti di studio che si rompono subito con il gol dei padroni di casa al 6’: rimessa laterale nei pressi della bandierina del calcio d’angolo del Guerriero, cross di Rossi respinto da Gozzi che aziona Spaviero che parte palla al piede, sfrutta la sovrapposizione di Calamai per eludere la marcatura di Luoni battendo sul palo lontano dal limite Colnaghi. Fanfulla sotto ma che come sempre non perde la testa e non si fa intimorire dal muro di tifosi immediatamente alle spalle alla porta di Piras. I bianconeri macinano gioco, con la palla che va da sinistra a destra, ma questa volta i tentativi di creare superiorità numerica sugli esterni non danno i risultati sperati, con la prima vera occasione che viene creata al 22’ quando Fall sfrutta un’indecisione tra Dierna e Piras appoggiando la palla di testa, ma Gozzi salva tutto a pochi metri dalla linea di porta. Il Modena, sempre pronto a ripartire, è tutto nel tiro che termina a lato di Calamai senza impensierire Colnaghi invece. Tra 39’ e 41’ invece è il Fanfulla a riaffacciarsi in avanti con la conclusione di Galazzi deviata in corner, mentre la punizione dal limite di Santonocito termina alta. Quando le squadre sembrano ormai destinate a rientrare negli spogliatoi, ecco il 2-0 Modena. Ancora una ripartenza colpisce i bianconeri, con il copione che è quasi lo stesso del primo tempo, con Gozzi che pulisce l’area destinando la palla questa volta a Ferrario che di petto aziona Spaviero. L’ex Cremonese trova l’imbucata giusta ancora per Ferrario che allarga a sua volta per Sansovini, il cui cross morbido vede Zanoni tentare di anticipare Ferrario. Il numero 5 lodigiano però non riesce nella chiusura depositando la palla nella sua stessa porta. Ad inizio ripresa Ciceri cerca ancora più spinta sulle fasce inserendo Diana e spostando Patrini davanti alla difesa aggiungendo così fisicità in mezzo al campo, passando poi al 4-2-3-1 con l’inserimento di Barzotti. E, come nel primo tempo, la partita vede soprattutto il Guerriero gestire il gioco con un buon possesso palla che però no viene vanificato negli ultimi 20 metri, quando i tentativi di affondo e di cross dal fondo vengono respinti dalla difesa modenese. Patrini allora ci prova su punizione dalla distanza ma non trova la porta, mentre dall’altra parte del campo Rabiu viene fermato al 23’ dalla parte superiore della traversa. Si arriva così al 28’ quando Spaviero trova la doppietta personale depositando in rete al volo con il destro la deviazione sporca di testa di Ferrario. Gol del 3-0 che non chiude i conti, con Ciceri che punta negli ultimi 15’ soprattutto sulla freschezza dei giovani. La scossa però non arriva e per due volte il Modena va vicina a siglare il 4-0, colpo che riesce definitivamente a Ferrario al 46’ che tocca quota 18 in classifica marcatori incrociando con il sinistro il lungo cross di Duca. Risultato sicuramente pesante per un Fanfulla che ha comunque giocato a testa alta sempre, fino al fischio finale non arroccandosi mai nella propria area nonostante lo svantaggio. La sconfitta porta all’aggancio in classifica del Fiorenzuola, ma sicuramente il 4-0 non cancella quanto di buon fatto fino ad ora dal Guerriero già pronto a ripartire in vista del derby con la Pergolettese. 

MODENA-FANFULLA 4-0

Marcatori: 6’ pt e 28’st Spaviero, 46’ pt Zanoni (aut.), 46’ st Ferrario

MODENA (4-3-3): Piras; Ndoj, Gozzi (49’ st Letizia), Dierna, Perna; Calamai (9’st Berni), Loviso (44’ st Duca), Rabiu; Sansovini (25’ st Montella), Ferrario, Spaviero (41’st Zanoni). A disp. Dieye, Bellini, Di Giorno, Ferretti. All. Bollini
FANFULLA (4-3-3): Colnaghi; Premoli, Luoni, Zanoni, Patrini; Laribi (39’ st De Stefano), Rossi (1’ st Diana), Arodi (15’ st Barzotti); Santonocito, Fall (32’ st Reali), Galazzi (44’ st Cappato). A disp. Polidori, Aprile, Palmieri, Pezzi. All. Ciceri

Arbitro: Di Marco (Ciampino)
Assistenti:Camoni-Mangoni (Pistoia)

Note: angoli 5-3 Fanfulla; ammoniti Dierna, Calamai, Loviso (M), Galazzi, Diana e Patrini (F); recupero 2’+5’

Gli altri risultati del girone D:
San Marino-Axys Zola 1-1
Adrense-Ciliverghe 1-2
Calvina-Classe 0-0
Sasso Marconi-Crema 2-2
Pavia-Fiorenzuola 0-2
Lentigione-Mezzolara 0-1
Pergolettese-OltrepoVoghera 0-1
Vigor Carpaneto-Reggio Audace 1-1