Articoli e Notizie

NORMALITÀ

13/10/2020



image

NORMALITÀ
Dopo un periodo lungo di stop e tre partite disputate in una sola settimana, di cui due consecutive in trasferta nel bergamasco e l’unica in casa non alla Dossenina, è tempo di ripartire con l’abituale settimana d’allenamento per il Guerriero. Oggi infatti dopo il classico lunedì di riposo i giocatori bianconeri si sono ritrovati alla base, al Restelli di Tavazzano, per prepararsi al prossimo impegno in campionato (a tal proposito, la società comunicherà ufficialmente la modalità d’acquisto dei biglietti appena avrà un numero preciso dei posti a disposizione alla Dossenina. Non verranno date informazioni antecedenti agli incontri definitivi con le autorità preposte, così da non creare false voci o aspettative). Tornando alle questioni di campo, il Guerriero domenica riceverà il Seregno, unica formazione a punteggio pieno. La squadra indicata a vincere il girone già prima che questi venissero formati, tanto per far capire la forza della rosa a disposizione di mister Arnaldo Franzini, ex Piacenza e già conosciuto dai tifosi del Fanfulla per i suoi passati da giocatore bianconero. 
Di certo nessuna paura però da parte di capitan Brognoli e compagni, vogliosi di riscattare il prima possibile la sconfitta con il Villa Valle. Una partita che, come racconta anche Andrea Bertelli, tornato in campo dopo la tribuna contro la Real Calepina, il Guerriero avrebbe potuto chiudere in precedenza. 

“Siamo entrati bene in campo, abbiamo anche avuto la possibilità di raddoppiare. Non è andata però come avremmo voluto, non abbiamo avuto la convinzione di mettere un punto definitivo quando ci siamo trovati in vantaggio. Questo ci manca ancora al momento, una certa convinzione nel chiudere l’incontro, un aspetto che serve e che dobbiamo trovare. Sono tornato in campo dopo la tribuna di alcuni giorni prima, c’è tanta concorrenza, siamo in tanti e il mister deve fare delle scelte non facili. A mio avviso comunque dover “sgomitare” per avere il posto è una cosa bella, ti porta a dare quel qualcosa in più e mi stimola molto. Ora il mio obiettivo è di giocare portando a casa più punti possibili, già a partire di domenica. Il Seregno è di certo una squadra forte, ma per me noi non siamo da meno. Chiunque di noi può fargli del male, abbiamo i mezzi per farlo. Dopo un pareggio ed una sconfitta siamo carichi. Può essere sicuramente una partita importante, non possiamo ancora parlare di svolta perché la strada è ancora lunga e siamo ancora agli inizi”.
#forzavecchiocuorebianconero