Articoli e Notizie

DOPPIA RIMONTA DA UN PUNTO

31/01/2021



image

DOPPIA RIMONTA DA UN PUNTO
Altre due reti di De Angelis, che sale a quota 3 in 180’, non bastano al Fanfulla per avere ragione del Ponte San Pietro e conquistare la prima vittoria di questo 2021. Anzi. La doppietta dell’attaccante classe 1990 è utile a recuperare il doppio svantaggio accusato dai bianconeri nei primi minuti di entrambi i tempi. Perché a fronte di un dominio totale a livello di gioco, il Guerriero subisce due reti identiche da parte di Capelli, bravo a sfruttare altrettante palle vaganti in area dopo due super interventi di Cizza.
Quello visto oggi nel bergamasco è sicuramente un bel Fanfulla, che prosegue nel suo percorso di crescita. Tragitto intrapreso dal 1’ con quasi gli stessi undici di sette giorni prima. Davanti a Cizza la difesa è identica, con Spaneshi, Pascali, Serbouti e Bernardini. A centrocampo rientra dall’inizio Guerrini, affiancato da Brognoli e da Qeros, libero di svariare poi in fase offensiva e dare concreto supporto al trio composto da Lillo, De Angelis e Anastasia. Ponte San Pietro che risponde con un 4-3-3 che in fase difensiva diventa quasi un 4-1-4-1, con Manzoni e il neo arrivato Sonzogni pronti subito, almeno nella fase iniziale, ad aggredire portandosi sulla linea degli esterni Ferreira Pjnto e Capelli.

LA PARTITA
Pronti via e i padroni di casa sono già in vantaggio. Cross dalla sinistra per Ferreira Pinto che schiaccia il tiro trovando la deviazione di Bernardini. Cizza è super con la mano di richiamo a togliere il pallone dalla porta, ma lesto è Capelli a ribadire in rete nonostante il nuovo tentativo del numero 1 del Guerriero di evitare il gol. Colpo subito a freddo che non stende il Fanfulla. I bianconeri infatti iniziano subito a mantenere un ampio possesso palla, con il Ponte San Pietro che invece si porta tutto nella propria metacampo, lasciando il solo Ibe a sgomitare in attesa degli inserimenti dei due esterni offensivi. La partita per i primi 20’ è avara di emozioni dopo il gol. Il Fanfulla si va vedere in area con un paio di combinazioni tra Qeros ed Anastasia che trovano la pronta opposizione della difesa (sugli sviluppi di uno dei corner Serbouti si scontra con Ferreira Pinto che rimane a terra per almeno un paio di minuti). Padroni di casa invece sempre poco propositivi, con solo un paio di traversoni che scaldano gli animi in tribuna. Il predomino anche dopo la mezzora continua ad essere del Fanfulla. Al 32’ Bernardini serve in verticale Lillo che cerca il palo lontano ma trova Pagno a fare buona guardia. Tra il 33’ ed il 34’ invece è Anastasia a provarci, ma anche in questo caso la rete non arriva. A riuscirci è invece De Angelis al 38’. Il gol sotto alcuni aspetti rassomiglia molto a quello del pareggio con la Vis Nova Giussano. Altro tiro sporco, questa volta di Qeros, su cui si avventa il numero 9 del Fanfulla che salta Pagno e, quasi senza guardare la porta trovandosi di spalle, deposita in rete. La pressione del Guerriero è sempre più forte e il sorpasso sembra nell’aria, con le praterie lasciate centralmente dal Ponte San Pietro che lasciano ampie possibilità d’offesa, ma capitan Brognoli e i suoi non riescono a trovare la giusta imbeccata.
E proprio il numero 8 bianconero è uno dei due cambi di mister Ciceri a fine del primo tempo. Insieme a Brognoli a lasciare è il campo è Pascali, con Palmieri, che eredita la fascia di capitano, e Baggi, schierato in coppia con Serbouti, che fanno il loro ingresso. Così come nel primo tempo però i primi minuti della frazione sorridono ai padroni di casa. Al 4’ un tiro di Capelli rimbalza davanti a Cizza che si oppone con il corpo. Sullo slancio arriva Ibe che però non trova lo specchio. Il gol è però solo rimandato di pochi minuti. Tutto nasce da un corner decretato per un presunto tocco di un giocatore del Fanfulla dopo il colpo di testa sempre di Ibe (deviazione che però nessuno nota). Dalla bandierina Cizza è ancora super, ma sempre Capelli si ripete depositando nuovamente in rete da due passi. Nuovo svantaggio per il Fanfulla che nuovamente non demorde. Dopo una conclusione di Salvi messa in corner da Serbouti, inizia un nuovo monologo bianconero che perdura sino al termine dell’incontro. All’11’ c’è già un’immensa possibilità per il 2-2. Cross sul secondo palo, Spanshi appoggia bene per Lillo che calcia alle stelle quello che è più di un rigore in movimento. Passano 60” ed ecco un’altra opportunità, con Anastasia che arriva sui tempi giusti sul cross di Lillo ma mette fuori. Il gol però non può più aspettare e così a rimettere tutto in parità ci pensa ancora De Angelis. Palla in verticale di Qeros nuovamente per Lillo, spostatosi sulla sinistra nell’occasione, che con una palla forte e rasoterra trova il compagno che deposita in rete anticipando due difensori. Nuovo pareggio e via ad un nuovo assalto targato Fanfulla. Al 18’ c’è l’occasione del 3-2. Anastasia si porta avanti la sfera con la testa rubando il tempo a Kritta, ma Costa segue l’azione e mette in corner il tiro del numero 7 bianconero. La pressione è costante, al 24’ la conclusione di Guerrini è debole, mentre 60” dopo la conclusione di Lillo termina larga. Con il Fanfulla tutto nella metacampo avversaria, il Ponte San Pietro prova la ripartenza, ma in entrambe le occasioni è bravo Cizza in uscita e su una punizione dai 20 metri a respingere. Il finale è un nuovo assalto. Mister Ciceri rivoluziona la difesa inserendo Touré e Fabiani, spostando Spaneshi a sinistra. E da quella fascia sono almeno cinque i cross effettuati. In un’occasione De Angelis si gira in un fazzoletto, ma la conclusione termina sull’esterno della rete dopo una deviazione.
Il 2-2 finale appare quindi bugiardo per un Fanfulla che non trova la vittoria nonostante abbia giocato almeno 70’ nella metacampo di un Ponte San Pietro che ha il merito invece di capitalizzare le opportunità a favore.

PONTE SAN PIETRO-FANFULLA 2-2

Marcatori: 2’ pt e 7’ st Capelli, 38’ pt e 17’ st De Angelis

PONTE SAN PIETRO (4-3-3): Pagno; Salvi (27’ st Alborghetti), Costa, Mara, Kritta (21’ st Ferrari); Sonzogni, Mandelli, Manzoni (27’ st Rota); Ferreira Pinto, Ibe (21’ st Zambelli), Capelli. A disp. Nozza Bielli, Zenoni, Brignoli, Bonassi, Milesi. All. Curioni
FANFULLA (4-3-3): Cizza; Spaneshi, Pascali (1’ st Baggi), Serbouti (38’ st Fabiani), Bernardini D. (38’ st Touré); Brognoli (1’ st Palmieri), Guerrini, Qeros; Lillo (27’ st Bertelli), De Angelis, Anastasia. A disp. Carriello, De Carli, Laribi, Agyemang. All. Ciceri

Arbitro: Costa (Catanzaro)
Assistenti: Anile-Minichiello (Acireale-Ariano Irpino)

Note: ammoniti Manzoni, Rota, Bernardini, Palmieri, Guerrini; angoli 2-5; recupero 3’+5’

GLI ALTRI RISULTATI DEL GIRONE B:
Breno-Brusaporto 1-2
Crema-Virtus Ciserano Bergamo 1-0
NibionnOggiono-Sona 4-1
Seregno-Villa Valle 2-1
Caravaggio-Sporting Franciacorta 1-2
Real Calepina-Desenzano Calvina 0-0
Tritium-Casatese 0-1
Vis Nova Giussano-Scanzorosciate 0-1
#forzavecchiocuorebianconero