Articoli e Notizie

IL GUERRIERO NON SI FERMA

14/04/2021



image

IL GUERRIERO NON SI FERMA
Ancora una vittoria, la sesta consecutiva per il Fanfulla, mai accaduto dal ritorno in Serie D del 2018, che supera anche l’ostacolo Scanzorosciate e rinsalda il terzo posto in classifica. Una partita “di testa” quella dei bianconeri: tanta determinazione e attenzione di fronte ad una formazione bergamasca che ha pensato soprattutto a difendere il risultato cercando la prima disattenzione per portare a casa almeno un punto. Di scivoloni però tra le maglie bianconere non se ne registrano e così lo Scanzorosciate si limita a qualche conclusione dalla distanza per impensierire Cizza. Il Guerriero invece è paziente rompendo gli indugi a metà ripresa e chiudendo i conti quando le maglie si allargano.
Orfano di Pascali, squalificato, mister Ciceri cambia qualcosa rispetto al match di Adro. Davanti a Cizza infatti la coppia centrale è Fabiani-Serbouti, con Baggi a destra e Bernardini a sinistra. Difesa a quattro però sulla carta, visto che frequentemente Baggi scala a terzo a sinistra con Bernardini invece sulla linea dei centrocampisti composta da Guerrini, Palmieri e Brognoli. In attacco si ritorna all’ormai abituale trio Qeros, De Angelis, Cirigliano, con anche il primo e il terzo sempre pronti a svariare su tutto il fronte. Rombo invece per lo Scanzorosciate, con Di Lauri chiamato ad impostare e Aranotu in attacco a dare profondità. 

LA PARTITA
Rispetto ad Adro, le prime fasi dell’incontro sono sicuramente meno movimentate, con una conclusione di Cariello messa in corner dalla difesa del Fanfulla e due affondi di Brognoli e De Angelis, quest’ultimo in rovesciata, che invece non trovano lo specchio della porta. Dal 20’ però il match comincia a cambiare. Al possesso palla bianconero, con i continui cambi di sistema di mister Ciceri già citati, si aggiunge anche una maggior pressione in fase offensiva. E così al 20’ è fondamentale Berardelli nel mettere sul palo la sfera calciata da Qeros dal limite, mentre sul corner successivo è Aranotu a immolarsi sempre sul numero 7 del Fanfulla. Nei minuti a seguire a rendersi pericoloso e a provarci è soprattutto Palmieri, ma è Cirigliano ad andare il più vicino possibile alla rete al 30’, con Gambarini che spiazza anche Berardelli mettendo in corner. Scanzorosciate che è tutto nel tiro cross di Aranotu e soprattutto nel suo numero 1 che al 44’ si immola su Serbouti lanciato a rete. Sulla respinta De Angelis, già a terra, mette fuori. Primo tempo dominato dal Fanfulla, con un possesso palla schiacciante a fronte di uno Scanzorosciate che ha come detto pensato soprattutto a difendersi ordinatamente. 
Cambia leggermente copione nei primi minuti della ripresa invece la formazione bergamasca. Ma al 4’ è ancora il Fanfulla ad andare vicinissimo al gol, con Palmieri che, imbeccato in area, al tiro di destro preferisce la palla morbida sul secondo palo per Cirigliano che però non arriva con i tempi giusti. Passano i minuti e lo Scanzorosciate cerca timidamente di affacciarsi dalle parti di Cizza, ma l’unico vero tiro nello specchio è di Zambelli che termina comodo tra i guanti di Cizza. Al 20’ ecco l’episodio che spacca la partita. Prima Qeros calcia debole tra le braccia di Berardelli, poi, nell’azione successiva, con una balla al bacio trova in area l’inserimento di testa di Palmieri che in tuffo mette sul palo lontano facendo esplodere la Dossenina e trovando il secondo gol stagionale, sempre tra l’altro nella medesima porta già punita con il Villa Valle. Mister Valenti inizia quindi ad inserire giocatori offensivi, arrivando negli ultimi 10’ a provarci con un 3-3-4 che libera ovvi spazi per il Fanfulla. Al 34’ Qeros calcia a lato di poco, mentre nel finale c’è spazio per le galoppate di Spaneshi. E proprio da qui nasce il gol: su una palla lunga, lo Scanzorosciate tergiversa. Bravi nel medesimo frangente però Anastasia prima e De Angelis poi a portare pressione. Il secondo recupera palla sulla linea di fondo servendo il primo che incrocia bene sul palo lontano tornando al gol dopo quasi quattro mesi di digiuno, quando punì proprio lo Scanzorosciate nel match d’andata. Un punto di ripartenza quindi per Anastasia e tre punti per il Fanfulla che vola a quota 46. 

FANFULLA-SCANZOROSCIATE 2-0

Marcatori: 20’ st Palmieri, 48’ Anastasia

FANFULLA (4-3-3): Cizza; Baggi A., Serbouti, Fabiani, Bernardini (51’ st Sanogo); Palmieri (38’ st Bertelli), Guerrini (41’ st Laribi), Brognoli; Qeros (45’ st Anastasia), De Angelis, Cirigliano (43’ st Spaneshi). A disp. Carriello, Tourè, Agnelli, Casali. All. Ciceri
SCANZOROSCIATE (4-3-1-2): Berardelli; Cazzago (39’ st Stefanoni), Gambarini, Sacchini, Mangili (35’ st Mazza); Zambelli, Di Lauri, Baggi P. (24’ st Binetti); Cariello (31’ st Lizzola); Aranotu (24’ st Paghera), Parravicini. A disp. Romeda, Rota, Spampatti, Malvestiti. All. Valenti

Arbitro: Santarossa (Pordenone)
Assistenti: Santini-Di Meo (Savona-Nichelino)

Note: Brognoli, Spaneshi, Sanogo, Parravinici, Aranotu, Di Lauri, Sacchini, Valenti; angoli 7-3; recupero 1'+5'

GLI ALTRI RISULTATI DEL GIRONE B:
Breno-Seregno 0-1
Caravaggio-Villa Valle 1-2
Crema-Brusaporto 1-4
NibionnOggiono-Real Calepina 0-1
Ponte San Pietro-Casatese 2-1
Sona-Virtus Ciserano Bergamo 2-1
Tritium-Desenzano Calvina 1-1
Vis Nova Giussano-Sporting Franciacorta 1-0
#forzavecchiocuorebianconero