Articoli e Notizie

IL DERBY È BIANCONERO

30/05/2021



image

IL DERBY È BIANCONERO
Sette gol, due rigori sbagliati e tante emozioni. Ma alla fine ad esultare al Voltini è il Fanfulla. Dopo 95’ sono infatti i giocatori del Guerriero ad uscire dal campo con i 3 punti e con una grande convinzione. A 180’ dal termine infatti, alla peggio, i ragazzi di mister Ciceri chiuderanno il campionato al secondo posto. Questo grazie ai risultati maturati sugli altri campi e ovviamente, e soprattutto, grazie alle quattro reti messe a segno nella vicina Crema. Una partita dalle emozioni forti, con una traversa di Bardelloni a tempo scaduto che ha tenuto tutti con il fiato sospeso. 
Partita che il Fanfulla affronta con il suo classico 4-3-3: davanti a Cizza la linea difensiva è composta da Spaneshi, Serbouti, Pascali e Bernardini. A centrocampo invece al fianco di Guerrini ci sono Bertelli e Palmieri, mentre in attacco ritorna Qeros a chiudere il trio con De Angelis e Anastasia. Medesimo sistema anche per il Crema di Dossena, con Bardelloni che parte largo a sinistra in attacco lasciando la zona centrale a capitan Ferrari. In mediana invece all’esperienza di Laner si aggiungono i giovani Nelli e Poledri.

LA PARTITA
Pronti via ed è subito ritmo alto, con l’incontro che vive di continui cambiamenti di fronte. Come sempre il Crema cerca di spingere sulle fasce, mentre il Guerriero domina la zona centrale. Al 10’ arriva già il primo cambio, con il Crema costretto a sostituire Ferrari. Fanfulla che dà sempre l’impressione di poter far male quando arriva verso la porta. E al 16’ va vicino al vantaggio, ma prima Ziglioli su Guerrini e poi Russo su De Angelis negano il gol. Dove non arriva la difesa cremina ci pensa la buona sorte, con il palo esterno colpito su punizione da Anastasia. Passano i minuti ma il filo rosso dell’incontro non cambia: Crema che punta tutto sulle fasce, Fanfulla più incisivo. Al 30’ è ancora decisivo Ziglioli su Guerrini e poi su Bertelli. Al 33’ però il numero uno di casa non può niente proprio su Bertelli. Sfera che danza in area dopo la serpentina di Qeros e finisce praticamente sul dischetto del rigore dove il numero 4 bianconero è il più lesto di tutti ad insaccare. Palla al centro e il Crema però può già pareggiare, ma Bardelloni da due passi su invito di Salami mette alto. Il gol però è solo rimandato. Al 35’ infatti Russo arriva bene dalle retrovie, si sposta la palla sul destro e batte Cizza sul palo lontano. Tutto da rifare per il Guerriero che dimostra però non a caso di essere una delle migliori formazioni del girone dal punto di vista realizzativo al 41’. Qeros punta Forni e lo salta secco. Nessuno si aspetterebbe la conclusione essendo il pallone sul piede “meno dolce”. Il fantasista bianconero però non ha nessuna paura e mette all’incrocio. Siamo 2-1, mancano pochi minuti alla fine del primo tempo, ma le emozioni non sono ancora terminate. Al 46’ infatti c’è ancora la zampino di Russo a tenere vivi i padroni di casa. Ancora palla vagante al limite, e ancora il numero 3 con il destro batte Cizza sul palo lontano.
Secondo tempo che non sfigura di certo rispetto al primo. Dopo 20” Baggi è costretto agli straordinari per chiudere su Bertelli lanciato a rete. Proprio gli ampi spazi lasciati dal Crema sono manna per il Fanfulla che al 4’ prova ad approfittarne ancora con Anastasia, ma il pallonetto termina largo. Al 6’ invece arriva lo squillo di Bardelloni che impegna Cizza, bravo a mettere in corner con il classico “colpo di reni”. La partita sale di colpi, dal 10’ è solo Guerriero nella metacampo di casa. Anastasia, Bertelli, Qeros e ancora Anastasia ci provano. Alla fine però a piazzare la zampata è De Angelis al 19’ che sfrutta un doppio errore di Baggi in impostazione per superare Ziglioli in rovesciata e fare 14 in campionato. Non c’è mai tempo per festeggiare però per il Guerriero che al 20’ ecco il 3-3. Palla lunga su cui lottano Salami e Bernardini: proprio il tocco di testa di quest’ultimo è corto e favorisce l’avversario che serve al centro Bardelloni che deve solo spingere la palla in rete. Una beffa per i bianconeri che però non si lasciano abbattere dal terzo vantaggio perso e si buttano nuovamente all’attacco, sfruttando ancora tutti gli spazi possibili concessi da un Crema che invece con insistenza cerca Salami con le sventagliate di Poledri e Nelli. Al 40’ ecco però un altro episodio. Palla che danza dentro l’area del Crema, Otabie e Baggi non rinviano lasciando intervenire Laribi che viene steso proprio dall’ex Fanfulla. È rigore, con Comi però che non riesce a battere Ziglioli, bravo a stendersi alla sua sinistra. Passa non più di 1’ che arriva il sigillo finale però di Cirigliano. Altra sfera che pericolosamente arriva nell’area di casa, il classe 2001 è il più lesto a presentarsi sulla sfera, con Otabie che libera ma dopo che il pallone ha superato la linea di porta. Guai però a dare questa partita per finita. Al 49’ infatti c’è la possibilità del 4-4. Filtrante di Bardelloni per Tomella in area che viene steso da Pascali. Rosso per il capitano bianconero e rigore. Sul dischetto va Bardelloni, ma la traversa dice no per la gioia del Fanfulla. 

CREMA-FANFULLA 3-4

Marcatori: 33’ pt Bertelli, 35’ e 46’ Russo, 41’ Qeros, 19’ st De Angelis, 20’ Bardelloni, 40’ Cirigliano

CREMA (4-3-3): Ziglioli; Viviani (17’ st Otabie), Baggi, Forni, Russo; Laner, Nelli, Poledri; Salami, Ferrari (10’ pt Assulin, 7’ st Tomella), Bardelloni. A disp. Pennesi, Gerevini, Adobati, Gianola, Bignami, Torchio. All. Dossena
FANFULLA (4-3-3): Cizza; Spaneshi (31’ st Cirigliano), Serbouti, Pascali, Bernardini; Bertelli (45’ st Baggi A.), Guerrini, Palmieri (33’ st Laribi); Qeros, De Angelis (31’ st Agnelli), Anastasia (24’ st Comi). A disp. Cariello, Tourè, Baggi F., Casali. All. Ciceri

Arbitro: Luongo (Napoli)
Assistenti: Pelosi-Decorato (Ercolano-Cosenza)

Note: ammoniti Nelli, Ziglioli, Bertelli, Guerrini, Cirigliano, Anastasia, Ciceri; espulso Pascali; angoli 5-6; recupero 2’+5’

GLI ALTRI RISULTATI DEL GIRONE B:
Breno-Casatese 3-0
Caravaggio-Virtus Ciserano Bergamo 3-1
NibionnOggiono-Ponte San Pietro 0-0
Real Calepina-Sporting Franciacorta 0-3
Seregno-Brusaporto 2-1
Tritium-Scanzorosciate 2-0
Villa Valle-Desenzano Calvina 4-0
Vis Nova Giussano-Sona 1-1
#forzavecchiocuorebianconero