Articoli e Notizie

PRESENTATO IL NUOVO PLAY : DAVIDE ROSSI

22/06/2018



image

IL CAVENAGO FANFULLA HA IL SUO NUOVO PLAY

Terzo innesto per il Cavenago Fanfulla. Nella giornata odierna la società bianconera ha ufficializzato l’acquisto di Davide Rossi. Classe 1984, Rossi è un centrocampista dotato di grande tecnica e fisicità. Nella sua lunga carriera, il nativo di Lecco, ora residente in provincia di Monza, ha militato sempre in D collezionando più di 400 presenze con le maglie di Canzese, Darfo Boario, Olginatese, Santhià, Gozzano, Novese, Sporting Bellinzago, Acqui Calcio e Seregno, a cui si aggiungono le 50 e più in C2 con Pergocrema e Cuneo. Nell’ultima stagione, sempre in D, Rossi ha vestito la maglia del Seregno come detto contribuendo, insieme all’altro nuovo Guerriero Matteo Barzotti, alla salvezza della formazione azzurra giocando 26 partite e mettendo a segno 4 reti (in una singola stagione è arrivato anche a 15 marcature, come nel 2011-2012 con l’Olginatese). Ora si apre un nuovo capitolo a tinte bianconere. <<Arrivo con grande entusiasmo – commenta Rossi -. Giocare a Lodi è sicuramente uno stimolo importante. A convincermi è stato anche il grande entusiasmo che mi ha trasmesso il direttore Cera durante la trattativa. Ora non vedo l’ora di iniziare>>. Per quanto riguarda la collocazione in campo, l’habitat naturale di Rossi è la zona centrale. <<Sono diverse stagioni che gioco davanti alla difesa. Però questo non è un problema. Sono sempre a disposizione del mister>>. In campo Rossi eredita la posizione lasciata libera da Alessio Battaglino. <<Bello stimolo venire dopo di lui – conclude -. È un amico, sono sicuro di essere all’altezza delle aspettative. Oltre a Barzotti ho giocato anche con Brognoli: è sicuramente un piacere ritrovarlo. Possiamo raggiungere una salvezza tranquilla>>. Un altro grande tassello aggiunto dal direttore sportivo Vito Cera. <<Un giocatore di grande importanza – commenta il ds -. Ha vinto la concorrenza di altri giocatori con grande appeal. Ho subito pensato di contattare lui quando ho dovuto decidere chi sarebbe stato il nuovo play. È un giocatore di grande qualità. E non lo dico solamente io. Tutti i dirigenti con cui ho parlato mi hanno parlato benissimo di Rossi>>.