Articoli e Notizie

5 Luglio 2017 - Racconto della serata

06/07/2017



image

Il Guerriero si rialza 
ripristino della segreteria, rispetto della maglia ed in campo con spirito guerriero, ritornare tra i leader anche come settore giovanile. Questi alcuni dei punti chiave della serata evento di ieri sera presso la Pergola. 
Evento ottimamente riuscito con un nutrito pubblico e la presenza anche dei sindaci Sara Casanova (Lodi) e Sergio Curti  (Cavenago) il presidente della banca Centropadana Serafino Bassanetti, Pierfrancesco Cecchi presidente della camera di commercio di Lodi ed il direttore del Cittadino Ferruccio Pallavera. 
Sul palco il primo intervento è del Presidente Luigi Barbati che da subito ha messo in chiaro la volontà di ricucire il rapporto con città e tifosi, archiviata la scorsa retrocessione ora bisogna guardare avanti: "ci vogliamo rialzare ripartendo da una coesa e fortemente motivata dirigenza" 
Si prosegue col direttore generale Virginio Gandini: " obbiettivo di fare calcio  con 2 cose: divertimento e serietà, sono tornati alla base Ciceri e Dellagiovanna ma non saranno gli unici perchè serve gente che ami e rispetti questa maglia, siamo riusciti a ripristinare  la segreteria aspetto molto  fondamentale".
Aldo Papagni nel suo intervento sottolinea l'importanza del ritorno alla Lodigianita in questo gruppo e ricorda la scomparsa di Gigi Vistarini tra la commozione dei tifosi.
Interviene anche la neo sindaca Sara Casanova annunciando di volere aiutare concretamente il mondo dello sport, partendo proprio per proseguire a mettere a norma la Dossenina e facendo interventi anche al Palazzetto dello sport. 
Ennio Vanelli annuncia i colpi di mercato:" il rinforzo a centrocampo è Omar Laribi ex Olginatese, mentre Gabriele Arodi classe 1999 arriva in prestito dal Pavia.
Per l'attacco ufficiale Mario Cambielli e Andrea Zingari la scorsa stagione al Sant'Angelo  17 goal e 8 assist noto come esperto in calci piazzati". Molto bello il motto di Vanelli: non conta apparire bisogna parlare il giusto e lavorare per ottenere i risultati sul campo. 
Andrea Ciceri sul palco dimostra da subito grande grinta e passione proprio come faceva sul campo: " Giocare sempre per vincere e non avere paura, il Fanfulla deve scendere in campo con spirito Guerriero lo stesso che animava me la Domenica" 
Concludono a sorpresa Francesco Acerbi e Cristian Dell'Orco che giocò per 4 stagioni nel vivaio fanfullino.

                                          Ufficio Stampa

                                           Poli-Monterisi